Sabato, 03, Dic, 1:34 PM

Social Network :

BREAKING NEWS
L'Insurance Connect Award al progetto OPS, sostenuto dal pool Sna, ACB, Konsumer Italia e Share
L'agenzia digitale secondo Sna, nuova tappa a Trani. Il punto con il Coordinatore regionale Puglia del Sindacato, Piero D'Ambrosio
Furti di auto in Puglia, un triste primato nazionale. Importante convegno su criminalità e frodi organizzato dal Regionale Sna a Trani
Aumento della soglia limite per i pagamenti in contanti, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi scrive al neo Ministro delle Imprese e del Made i

 

MILANO -Come noto il Sindacato invia ai propri iscritti la Circolare Fiscale, redatta dallo Studio Della Frera, Borboni & Associati, storico consulente Sna. Si tratta di una utile pubblicazione per gli iscritti, che contiene, in forma sintetica, la summa delle tematiche fiscali di interesse della categoria.
Nei giorni scorsi è stata diffusa da Sna una circolare contenente aggiornamenti al mese di novembre 2021 su cinque argomenti particolarmente rilevanti per il settore.
1) Il primo riguarda il trattamento fiscale della rivalsa, argomento da sempre suscettibile di interpretazioni differenti, in assenza di una disciplina specifica. La circolare spiega come una nuova pronuncia della Suprema Corte permette oggi di fare chiarezza sui criteri di calcolo dell’ammortamento della rivalsa.
2) Il secondo argomento è il provvedimento Ivass n, 111 del 13 luglio scorso, sul quale la circolare del consulente Sna ribadisce quali sono gli obblighi gravanti sugli agenti in tema di istituzione della Funzione Antiriciclaggio e, per le agenzie in forma societaria, della Funzione di Revisione Interna.
3) Viene poi confermata l’ammissione degli agenti al Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese, a seguito dell’entrata in vigore del Decreto del MiSE del 13 maggio scorso.
4) La circolare, ancora, ricorda come dal 1 gennaio del 2022 il limite massimo per i pagamenti in contanti sarà ridotto a 999,99 euro, con sanzioni, per chi dovesse violare la norma, a partire da 1.000 euro. (restano fermi, ovviamente, i limiti specifici previsti per l'incasso in contanti dei premi assicurativi, previsti dal Codice delle Assicurazioni, ndr).
5) La circolare, infine, ricorda opportunamente il criterio di deducibilità del costo per omaggi e regalie e delle spese di rappresentanza, argomento di particolare interesse con l’approssimarsi del periodo natalizio.
Il testo del documento è scaricabile a questo link.
La Redazione

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE