Sabato, 03, Dic, 12:50 PM

Social Network :

BREAKING NEWS
L'Insurance Connect Award al progetto OPS, sostenuto dal pool Sna, ACB, Konsumer Italia e Share
L'agenzia digitale secondo Sna, nuova tappa a Trani. Il punto con il Coordinatore regionale Puglia del Sindacato, Piero D'Ambrosio
Furti di auto in Puglia, un triste primato nazionale. Importante convegno su criminalità e frodi organizzato dal Regionale Sna a Trani
Aumento della soglia limite per i pagamenti in contanti, il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi scrive al neo Ministro delle Imprese e del Made i

 

MILANO - Capita anche alle grandi compagnie  di sbagliare campagna pubblicitaria o di incorrere in errori di superficialità nell’identificare il messaggio adatto all’introduzione sul mercato di una nuova polizza. E’ la volta di Axa Assicurazioni, colpevole secondo i diretti interessati di aver diffuso comunicazioni “denigratorie” nei confronti dei medici di base.
“Il tuo medico sta facendo snorkeling nel Mar Rosso? Non preoccuparti, con Axa avrai un servizio H24”. La pubblicità “comparativa” utilizzata dalla compagnia francese per lanciare i suoi servizi sanitari ha scatenato le ire dei medici di base  italiani, tramite le loro associazioni sindacali. Filippo Anelli, segretario della Federazione nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, ha definito la pubblicità “messaggio che denigra la professionalità dei medici, un'offesa gratuita”.
Dal canto suo Axa Assicurazioni ha precisato in una nota che “non era, in alcun modo, volontà della compagnia denigrare o porre in discussione l’abnegazione personale e professionale dei medici nella salvaguardia della salute”. Dopo le scuse, la compagnia ha ritirato il messaggio pubblicitario.
Il Presidente nazionale Sna Claudio Demozzi, interpellato sulla questione, ha ribadito come sia necessario “fare in modo che i messaggi pubblicitari che riguardano polizze assicurative complesse e servizi nell’ambito assai delicato dell’assistenza sanitaria, contengano i passaggi strettamente attinenti, che tra l’altro dovrebbero essere chiari e limitati all’essenziale, per rispetto dei cittadini che devono poter fare affidamento su detti messaggi pubblicitari. Questo incidente, inoltre, evidenzia ancora una volta quanto sia sempre importante, per gli utenti del mercato delle assicurazioni, affidarsi ad esperti del settore cioè agli agenti professionisti. Nel mondo delle polizze, è davvero impensabile il fai-da-te”.
La Redazione

GRUPPI AZIENDALI ACCREDITATI SNA

ARCHIVIO NOTIZIE